Advertisement

Ispettorato nazionale del lavoro pubblicato in Gazzetta lo Statuto:

È stato pubblicato sulla G.U. n. 143 del 2016 il DPR n. 109 del 2016, contenente il Regolamento recante approvazione dello Statuto dell’ Ispettorato nazionale del lavoro che entrerà in vigore oggi, 22 giugno 2016.

L’art. 1 dello Statuto, intitolato proprio Ispettorato nazionale del lavoro, recita così:

  1. L’Agenzia unica per le ispezioni del lavoro denominata «Ispettorato nazionale del lavoro», di   seguito   «Ispettorato», istituita ai sensi del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 149, di seguito denominato decreto istitutivo, ha personalità giuridica di diritto pubblico ed è dotata di autonomia organizzativa e contabile.
  2. L’Ispettorato è sottoposto alla vigilanza del Ministro del lavoro e delle politiche sociali e al controllo della Corte dei conti, che lo esercita secondo le modalità previste dalla legge.
  3. L’attività dell’Ispettorato è disciplinata dal decreto istitutivo e dal presente statuto.
  4. All’Ispettorato si applica l’articolo 1 del testo unico delle leggi e delle norme giuridiche sulla rappresentanza e difesa in giudizio dello Stato e sull’ordinamento dell’Avvocatura dello Stato di cui al regio decreto 30 ottobre 1933, n. 1611 secondo quanto previsto dall’articolo 9 del decreto istitutivo.
  5. L’Ispettorato ha la sua sede centrale in Roma e un massimo di ottanta sedi territoriali individuate dai decreti di cui all’articolo 5, comma 1, del decreto istitutivo.

Relativamente ai fini istituzionali dell’ Ispettorato nazionale, l’art. 2 recita così:

  1. L’Ispettorato svolge le attività ispettive già esercitate dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, dall’INPS e dall’INAIL e le funzioni previste dall’articolo 2, comma 2, del

decreto istitutivo.

Advertisement

Si rinvia per tutte le informazioni relative all’ Ispettorato nazionale del lavoro e sulla composizione e funzionamento dei suoi Organi al testo del DPR n. 109 del 2016 disponibile cliccando sul link.

(Fonte: Gazzetta Ufficiale)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement