Advertisement

Firmato il primo CCNL lavoratori spettacolo in cooperativa

In data 6 novembre 2014 è stato firmato il primo CCNL per Artisti, Tecnici, Amministrativi e Ausiliari dipendenti da società cooperative e imprese sociali operanti nel settore della produzione culturale e dello spettacolo ed avrà decorrenza triennale a partire dal 1° gennaio 2015. Le Parti sono l’AGCI – Culturalia, la Federcultura – Confcooperative, la Legacoop Settore Cultura da una parte e la SLC – CGIL, la FISTEL CISL e la UILCOM – UIL dall’altra.

Come si legge in apertura del CCNL lavoratori spettacolo in cooperativa “il vigore e la vitalità della creazione artistica dipendono soprattutto dal benessere materiale e intellettuale degli artisti e lavoratori dello spettacolo e produzione culturale in quanto individui e in quanto collettività. Nonostante la produzione e la maggiore diffusione di opere artistiche o letterarie e il sorgere di vere e proprie industrie culturali, la maggior parte degli artisti vive ancora in condizioni di vita precarie e indegne del loro ruolo sociale…”.

Le Parti, come sopra indicate, con la stipula di questo CCNL hanno inteso definire “un unico riferimento contrattuale con regole certe ed omogenee per l’intero settore per salvaguardare l’esercizio di una concorrenza leale, rispettare le esigenze delle cooperative e la tutela dei diritti dei lavoratori”.

Advertisement

La sfera di applicazione del CCNL interesserà le seguenti attività:

  • produzione, realizzazione, promozione e distribuzione di: spettacoli teatrali, musicali, ballo, spettacoli viaggianti, attività circensi, artisti di strada e di figura, spettacoli artistici in genere;
  • produzione radio-televisive, cinematografiche, multimediali, prodotti audiovisivi, prodotti attraverso il doppiaggio;
  • servizi tecnici, logistici, organizzativi e gestionali per la realizzazione di spettacoli dal vivo e non;
  • servizi formativi e didattici di discipline inerenti le professionalità previste nel CCNL.

Il CCNL pertanto disciplinerà la Sicurezza dei Lavoratori (Titolo II); la Previdenza complementare (Titolo III); lo Svolgimento del rapporto di lavoro (Titolo IV); Classificazione del Personale (Titolo V); le Assenze dal Lavoro (Titolo VI); la Tutela della Maternità (Titolo VII); l’Apprendistato (Titolo VIII); le Norme Disciplinari (Titolo IX); lo Svolgimento del Rapporto di Lavoro Amministrativi (Titolo X); lo Svolgimento del Rapporto di Lavoro (Titolo XI e XII), le Tabelle Paga (Titolo XIII).

(Fonte: SLC-CGIL)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement