Advertisement

Il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 13 dicembre 2013 ha stabilito che “La misura del saggio degli interessi legali di cui all’articolo 1284 del codice civile è fissata all’1 per cento in ragione d’anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2014.

Si rammenta che il saggio degli interessi legali è stabilito per legge e si applica a:

  • rapporti tra cittadino e Stato (es. pendenze fiscali);

  • contratti in cui non è stato sabilito un interesse diverso tra le parti.

    Advertisement

Per stabiliare il saggio legale di interesse si tiene conto di due parametri: 1) il tesso dell’inflazione annuo e 2) i rendimenti medi dei titoli di Stato a 12 mesi.

Si riporta per praticità il testo del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze:

“IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visto l’articolo 2, comma 185, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, recante “Misure di razionalizzazione della finanza pubblica” che, nel fissare al 5 per cento il saggio degli interessi legali di cui all’articolo 1284, primo comma, del codice civile, prevede che il Ministro dell’economia e delle finanze può modificare detta misura sulla base del rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato di durata non superiore a dodici mesi e tenuto conto del tasso di inflazione registrato nell’anno;

Visto il proprio decreto 12 dicembre 2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 15 dicembre 2011, n. 291, con il quale la misura del saggio degli interessi legali è stata fissata al 2,5 per cento

in ragione d’anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2012;

Visto il decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, concernente il testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Tenuto conto del rendimento medio annuo lordo dei predetti titoli di Stato e del tasso di inflazione annuo registrato;

Ravvisata l’esigenza, sussistendone i presupposti, di modificare l’attuale saggio degli interessi;

Decreta:

Art. 1

La misura del saggio degli interessi legali di cui all’articolo 1284 del codice civile è fissata all’1 per cento in ragione d’anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2014.

Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 12 dicembre 2013 Il Ministro: Saccomanni

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement