Advertisement

Proroga del termine per l’acquisizione dei crediti formativi per il triennio 2011/2013

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma, nell’adunanza del 14 gennaio 2014, condividendo l’indicazione e la necessità di prevedere il recupero dei crediti formativi necessari per completare quelli occorrenti per il triennio 2011-2013, ha deliberato di “consentire di imputare al cennato triennio anche i crediti acquisiti nel primo semestre del 2014“.

Ha deliberato, altresì, “di prorogare al triennio 2014-2016, in attesa della prevista regolamentazione da parte del Consiglio Nazionale Forense, l’attuale regime che prevede il conseguimento di n. 48 crediti formativi (dei quali n. 9 in materie obbligatorie)”.

Si riporta di seguito l’estratto dal verbale dell’Adunanza del Consiglio del 14 gennaio u.s. cit. (Fonte Ordine Avvocati di Roma)

Advertisement

“ESTRATTO DAL VERBALE DELL’ADUNANZA DEL 14 GENNAIO 2014

(omissis)

 – Il Consigliere Tesoriere Galletti e il Consigliere Bruni, entrambi nella qualità di Coordinatori del Dipartimento Centro Studi, Formazione e Crediti Formativi, rappresentano al Consiglio la necessità di venire incontro alle richieste dei colleghi che non sono riusciti a completare l’iter formativo (cfr. art. 11 L. 247/2012) nel triennio appena trascorso, nonostante l’agevolazione della nota riduzione dei crediti formativi a n. 48 complessivi nel triennio; propongono perciò di consentire la possibilità, anche per il primo semestre del 2014, di accumulare crediti formativi utili per completare il triennio 2011-2013.

Restando attualmente in vigore il sistema della formazione obbligatoria così come concepita attraverso i crediti formativi, chiedono di estendere al prossimo triennio 2014-2016, fino all’emanazione del nuovo regolamento del Consiglio Nazionale Forense ex art. 11 co. 3 L. 247/2012, le agevolazioni vigenti per il solo Ordine di Roma con la previsione di n. 48 crediti formativi complessivi (9 dei quali in materie c.d. obbligatorie: deontologia, ordinamento forense e previdenziale).

Il Consiglio, condividendo l’indicazione e la necessità di prevedere il recupero dei crediti formativi necessari per completare quelli occorrenti per il triennio 2011-2013, delibera di consentire di imputare al cennato triennio anche i crediti acquisiti nel primo semestre del 2014; delibera, altresì, di prorogare al triennio 2014-2016, in attesa della prevista regolamentazione da parte del Consiglio Nazionale Forense, l’attuale regime che prevede il conseguimento di n. 48 crediti formativi (dei quali n. 9 in materie obbligatorie). Dispone di pubblicarla sul sito istituzionale, unitamente al Regolamento per la formazione“.

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement