Advertisement

L’INPS, con il Messaggio n. 3948 del 15.11.2021, ha fornito nuove indicazioni circa il servizio di verifica del green pass covid-19 (certificazione verde) ai sensi del D.P.C.M. 12 ottobre 2021 recante Modifiche al D.P.C.M. 17 giugno 2021, recante Disposizioni attuative dell’articolo 9, comma 10, del D.L. 22 aprile 2021, n. 52, recante “Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19”. Ulteriore funzionalità servizio “Greenpass50+”.

Di seguito il testo del Messaggio

Con il Messaggio n. 3589 del 21.10.2021, l’Istituto ha comunicato il rilascio del servizio “Greenpass50+” per i datori di lavoro, con più di 50 dipendenti, sia privati che pubblici non aderenti a NoiPA, per la verifica del possesso del green-pass da parte dei propri dipendenti.

Con il Messaggio n. 3768 del 03.11.2021, l’Istituto ha introdotto la nuova funzionalità, nel servizio “GreenPass50+”, per l’accreditatore, che permette di associare ad ogni “Verificatore”, anche massivamente, un insieme ben definito di dipendenti, per i quali il “Verificatore” stesso potrà effettuare la verifica sul possesso del green-pass.

Advertisement

A partire dalla data del 15.11.2021, l’Istituto, tenuto conto di esigenze organizzative rappresentate delle aziende, in merito ai dipendenti presenti sul luogo di lavoro, al fine della verifica sul possesso del green-pass, ha introdotto, nel servizio “GreenPass50+”, una ulteriore funzionalità per il “Verificatore”, da utilizzare in fase di verifica, che permette di selezionare massivamente i dipendenti per i quali effettuare la verifica sul possesso del green-pass, importando un file contenente i codici fiscali degli stessi dipendenti.

A fronte del caricamento del file, da parte del “Verificatore”, il sistema permette di effettuare la verifica esclusivamente per quei soggetti presenti nel file e per i quali il “Verificatore” stesso ha avuto la visibilità in fase di accreditamento; eventuali soggetti non associati al “Verificatore”, in fase di accreditamento, e presenti nel file di input saranno “scartati” dalla verifica.

La verifica dei soggetti selezionati massivamente, mediante la nuova funzionalità, sarà effettuata con le medesime modalità e nelle stesse condizioni specificate nel Messaggio n. 3589 del 21.10.2021, fermo restando, comunque, la loro presenza nei flussi UNIEMENS-POSAGRI-ListaPosPA dell’azienda.

Il file da importare, in formato *.CSV, prevede una sola colonna, contenente il codice fiscale del dipendente, per cui effettuare la verifica. Il template del file è presente all’interno dell’applicazione stessa ed è scaricabile.

Ferme restando le modalità di verifica, da parte del “Verificatore”, riportate nei due messaggi sopra citati, il “Verificatore”, può selezionare massivamente un insieme di codici fiscali, importandoli da un file.

Il “Verificatore”, dopo aver selezionato l‘azienda di interesse, può attivare la modalità di importazione massiva dei dipendenti, mediante l’opzione “Seleziona da elenco”.

In fase di importazione, può scegliere se:

  • eliminare eventuali dipendenti precedentemente selezionati mediante la funzione “Seleziona”, oppure
  • aggiungere i soggetti, presenti nel file da importare, ai dipendenti eventualmente già selezionati

Si ribadisce, come evidenziato nei due messaggi sopra citati, che, in fase di verifica, i “Verificatori” selezionano, tra i dipendenti presenti nell’elenco visualizzato, solo il personale effettivamente in servizio, di cui è previsto l’accesso ai luoghi di lavoro ovvero escludono gli assenti dal servizio e i dipendenti in lavoro agile, e, esclusivamente per le posizioni selezionate, possono verificare il possesso del green-pass.

Il presente messaggio viene adottato d’intesa con il Ministero della Salute e con Sogei.

(Fonte: INPS)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement