Advertisement

Ministero Lavoro anche oggi un altro aggiornamento dimissioni online:

Il Ministero Lavoro ha pubblicato in data odierna un nuovo aggiornamento faq sulle dimissioni online.

Vi abbiamo già informato delle ultime faq sulla questione pubblicate dal Ministero nei giorni scorsi (v. i nostri articoli: Aggiornamento FAQ dimissioni online” dove abbiamo riportato tutte le domande e risposte sulle dimissioni on line del Ministero; e “Procedura dimissioni online finalità e complicazione”).

L’aggiornamento del Lavoro di oggi riguarda invece le risposte alle domande dalla n. 33 alla n. 38, che di seguito vi riportiamo.

  1. Se il lavoratore rassegna le proprie dimissioni e, nonostante i solleciti, non compila la prevista procedura online, il datore di lavoro come si deve comportare?
Le dimissioni vanno rassegnate esclusivamente con il modello introdotto dal DM 15 dicembre 2015. Diversamente il datore di lavoro dovrà rescindere il rapporto di lavoro.
  2. Sono tenuti ad adottare la procedura online anche il direttore generale e l’amministratore delegato di un’azienda con la quale sussiste un rapporto di lavoro subordinato?
Sì.
  3. Quali conseguenze ha il rapporto di lavoro nel caso in cui un lavoratore, oppure il sistema in automatico, compili in modo errato l’indirizzo email del datore di lavoro?
Il datore di lavoro ha a disposizione sulla sua pagina personale tutte le comunicazioni di competenza. A partire dal 1° aprile 2016 è stato attivato uno specifico servizio che notifica al lavoratore il mancato recapito, invitandolo a modificare l’indirizzo email errato (o sconosciuto).
  4. Se le parti si accordano di revocare le dimissioni dopo i 7 giorni dalla trasmissione del modello telematico, quale procedura deve essere adottata?
La data di effettiva decorrenza della cessazione del rapporto di lavoro è quella che risulta dalla comunicazione obbligatoria. In assenza di tale comunicazione, il rapporto di lavoro risulta ancora in essere. Tali informazioni sono messe a disposizione delle direzioni territoriali del lavoro che riceveranno notifica delle comunicazioni di dimissioni/risoluzione consensuale non seguite da comunicazione obbligatoria

37.Le dimissioni per giusta causa devono essere comunicate telematicamente?
Sì, nella compilazione è possibile inserire “Dimissioni per giusta causa” come Tipologia di comunicazione.

Advertisement
  1. Se le dimissioni per giusta causa sono state comunicate con modalità telematiche quando non era possibile indicare la specifica tipologia, sono comunque efficaci?
Sì, il modello telematico evidenzia sola la genuinità delle dimissioni. La “giusta causa” sarà comprovata dagli uffici competenti secondo le modalità vigenti.

(Fonte: Ministero Lavoro)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement