Advertisement

Quattordicesima per i pensionati over 64

L’INPS con messaggio n. 5662 del 27 giugno 2014 ha informato gli interessati che nel corso del mese di luglio 2014, ai pensionati che abbiano raggiunto i 64 anni e oltre, sarà corrisposta, con la riscossione della rata mensile della pensione, una somma aggiuntiva pari alla quattordicesima mensilità. Il suddetto aumento spetta, in misura proporzionale, anche a coloro che compiono il 64° anno di età entro il 31 dicembre 2014, con riferimento ai mesi di requisito anagrafico.

Al riguardo, precisa l’INPS nel citato messaggio, l’art. 5, commi da 1 a 4, della L.n 127/2007, che ha convertito, con modificazioni, il D.L. n. 81/2007, “prevede, a partire dall’anno 2007, la corresponsione di una somma aggiuntiva, in presenza di determinate condizioni reddituali, a favore dei pensioni ultrasessantaquattrenni titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della medesima, gestite da enti pubblici di previdenza obbligatoria“.

Per quanto riguarda invece il requisito anagrafico, l’INPS ha precisato che il beneficio di cui sopra “spetta ai pensionati con almeno 64 anni di età. Per l’anno 2014 sono interessati tutti i soggetti nati prima del 1° gennaio 1951.

Advertisement

L’aumento spetta, in misura proporzionale, anche a coloro che compiono il 64° anno di età entro il 31 dicembre dell’anno di erogazione, con riferimento ai mesi di possesso del requisito anagrafico, compreso il mese di raggiungimento dell’età.

Analogamente, il beneficio viene attribuito in maniera proporzionale sulle pensioni spettanti per un numero limitato di mesi, come ad esempio in caso di pensioni di nuova liquidazione con decorrenza diversa dal 1° gennaio“.

Per quanto riguarda invece il possesso dei requisiti di contribuzione per usufruire del suddetto beneficio, l’INPS ha indicato i seguenti valori (e cioè quelli contenuti dalla Tabella A, allegata alla L.n. 127/2007):

Per i lavoratori dipendenti:

Anni di contribuzione:

fino a 15: la somma aggiuntiva sarà pari ad € 336,00

oltre 15 e fino a 25: la somma aggiuntiva sarà pari ad € 420,00

oltre 25 anni: la somma aggiuntiva sarà pari ad € 504,00.

Per quanto concerne invece i lavoratori autonomi:

fino a 18: la somma aggiuntiva sarà pari ad € 336,00

oltre 18 e fino a 28: la somma aggiuntiva sarà pari ad € 420,00

oltre 28 anni: la somma aggiuntiva sarà pari ad € 504,00.

Il messaggio infine, precisa – tra le altre cose – anche quali siano i limiti reddituali e le altre condizioni per usufuire del suddetto beneficio.

Allegati: Messaggio INPS n. 5662 del 27_06_2014    Allegato n 1 al Messaggio INPS n. 5662 del 27_06_2014

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement