Advertisement

Nuova normativa relativa all’ISEE: 

L’INPS, con la Circolare numero 171 del 18 dicembre 2014, ha reso note le istruzioni operative circa l’applicazione della nuova normativa relativa all’ISEE – Indicatore della Situazione Economica Equivalente, che entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio 2015.

Le novità più rilevanti del nuovo modello di DSU – Dichiarazione Sostitutiva Unica sono:

Advertisement
  • viene posto un limite agli enti erogatori alla possibilità di introdurre criteri ulteriori di selezione volti ad identificare specifiche platee di beneficiari;
  • vengono stabilite dello modalità di calcolo differenziate nell’indicatore con la conseguenza che non sarà più un solo ISEE, valido per tutte le prestazioni, ma una pluralità di indicatori, calcolati in funzione della specificità delle situazioni. Pertanto gli ISEE previsti dalla riforma sono: ISEE Standard, ISEE Università; ISEE Sociosanitario; ISEE Sociosanitario-Residenze; ISEE Minorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi; ISEE Corrente;
  • minori in affidamento temporaneo;
  • persone in convivenza anagrafica;
  • indicatore della situazione reddituale;
  • indicatore della situazione patrimoniale (riduzione franchigia sul patrimonio mobiliare);
  • prestazioni agevolate di natura sociosanitaria (per persone con disabilità o limitazioni dell’autonomia che possono consistere in interventi di aiuto domestico per favorire la permanenza nel proprio domicilio, di ospitalità alberghiera presso strutture residenziali o semiresidenziali per persone non assistibili a domicilio, nonché atti a favorire l’inserimento sociale;
  • prestazioni agevolate rivolte a minorenni (o motivati dalla presenza di componenti minorenni nel nucleo familiare): sono previste modalità differenziate di calcolo dell’ISEE in ragione della diversa situazione familiare del minorenne beneficiario della prestazione;
  • prestazioni per il diritto allo studio universitario (vengono previste modalità differenziate di calcolo dell’ISEE);

Nella Circolare n. 171/2014 vengono inoltre fornite le istruzioni anche sulla dichiarazione sostitutiva unica e sull’autodichiarazione e l’acquisizione diretta dei dati, nonché sulla DSU modulare (anche in caso di mutamento della situazione economica familiare); sulla presentazione della DSU e sul calcolo dell’ISEE; sull’attestazione; sul Modulo Integrativo; sugli eventuali Controlli svolti dall’Agenzia delle Entrate, dall’INPS, dagli enti erogatori e dalla Guardia di Finanza.

Per il resto delle informazioni si rimanda al contenuto della Circolare n. 171 allegata al presente articolo.

(Fonte: INPS)

 

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments