Advertisement

Inoltro domande Garanzia Giovani:

L’INPS, con Messaggio n. 7598 del 09 ottobre 2014, ha informato i datori di lavoro interessati ad assumere personale a tempo determinato o indeterminato che – a far data dal 10 ottobre u.s. – potranno inoltrare la domanda preliminare di ammissione ai benefici previsti dal Programma Garanzia Giovani. Come già specificato nella Circolare n. 118 del 3 ottobre 2014 le istanze relative alle assunzioni effettuate tra il 3 e il 9 ottobre 2014 dovranno essere inviate entro sabato 25 ottobre 2014. La verifica delle disponibilità dei fondi sarà effettuata per tali istanze secondo l’ordine cronologico di decorrenza dell’assunzione mentre, per le istanze relative alle assunzioni effettuate dal 10 ottobre 2014, sarà effettuata per ordine cronologico di presentazione dell’istanza.

Dopo il 25 ottobre 2014 sarà comunque possibile inviare istanze per assunzioni effettuate tra il 3 e il 9 ottobre 2014; per tali istanze la verifica delle disponibilità dei fondi sarà effettuata – come sopra si è detto, secondo il criterio generale, costituito dall’ordine cronologico di presentazione dell’istanza stessa.

Pertanto, a decorrere dal 10 ottobre 2014, si legge nel messaggio 7598/2014 “è accessibile il modulo telematico “GAGI” per inoltrare la domanda preliminare di ammissione al beneficio e chiedere la prenotazione dell’importo spettante”.

Advertisement

Inoltre, come già precedentemente illustrato dall’INPS nella circolare n. 118/2014, le istanze che perverranno nelle prime settimane dal rilascio del modulo non verranno elaborate entro il giorno successivo all’inoltro, ma saranno oggetto di un’unica elaborazione cumulativa posticipata; tale elaborazione riguarderà sia le istanze cui si applica il criterio speciale di priorità secondo l’ordine cronologico di decorrenza dell’assunzione, sia le istanze cui si applica il criterio generale di priorità secondo l’ordine cronologico di invio dell’istanza stessa.

L’INPS, infine, precisa che – come di consueto – “per ogni dubbio o segnalazione i datori di lavoro potranno inviare un quesito alla Sede presso cui assolvono gli obblighi contributivi, avvalendosi delle funzionalità “Contatti” del Cassetto previdenziale aziende…”. (Fonte: INPS)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement