Advertisement

Funzione Pubblica: riduzione permessi sindacali

Il Dipartimento della Funzione Pubblica, con Circolare n. 5 del 20 agosto 2014, ha reso noto che con decorrenza dal 1° settembre 2014, “i contingenti complessivi dei distacchi, delle aspettative e dei permessi sindacali già attribuiti al personale delle Pubbliche Amministrazioni, sono ridotti del 50% per ciascuna Associazione Sindacale. La decurtazione del 50% non viene applicata qualora l’Associazione Sindacale sia titolare di un solo distacco sindacale“.

Si legge ancora nella Circolare n. 5/2014 che per ciascuna associazione sindacale la riduzione è operata con arrotondamento dell’eventuale frazione residua all’unità superiore. La riduzione non si applica nell’ipotesi di attribuzione all’associazione sindacale di un solo distacco. Il contingente complessivo dei distacchi, rideterminato in virtù della riduzione del 50%, potrà essere nuovamente ripartito tra le associazioni sindacali con le relative procedure contrattuali e negoziali. In tale ambito, sarà possibile definire, con invarianza di spesa, forme di utilizzo compensativo tra distacchi e permessi sindacali.

Pertanto, entro la data del 31 agosto 2014, si legge ancora nella Circolare, tutte le associazioni sindacali rappresentative dovranno comunicare alle amministrazioni la revoca dei distacchi sindacali non più spettanti. Le amministrazioni provvederanno poi a comunicare – secondo le consuete modalità previste dai rispettivi ordinamenti – al Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri la revoca dei distacchi, al fine di consentire nell’anno corrente la verifica a consuntivo del rispetto dei contingenti complessivi derivanti dalla riduzione ed attribuiti a ciascuna associazione sindacale. Di conseguenza, la revoca non è necessaria se al momento dell’attivazione del distacco sindacale, è stato già previsto il termine del 31 agosto 2014.

Advertisement

Come si legge nel comunicato del Dipartimento della Funzione Pubblica, a seguito della conversione in legge del Decreto-Legge “Madia” sulla Pubblica Amministrazione, il Ministro Madia ha firmato in data 20 agosto 2014 la citata Circolare n. 5/2013 in materia di riduzione delle prerogative sindacali nelle Pubbliche Amministrazioni. Con la predetta circolare sono fornite alle Amministrazioni Pubbliche ed alle Associazioni Sindacali indicazioni in ordine alle modalità di applicazione dell’articolo 7 del Decreto-Legge n. 90/2014 che ha disposto, a decorrere – come sopra si è detto – dal prossimo 1.9.2014, la riduzione del 50% delle prerogative sindacali nelle pubbliche amministrazioni. La predetta riduzione è finalizzata alla razionalizzazione ed alla riduzione della spesa pubblica. (Fonte: Dipartimento Funzione Pubblica)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement