Advertisement

 Business Microscope Hitachi: il badge che controlla tutto: Arriva dal Paese del Sol Levante il nuovo badge che consente di controllare e registrare, per mezzo di sensori altamente sofisticati, tutto ciò che un dipendente fa durante il suo orario di lavoro in azienda, comprese le pause per recarsi alla toilette.

Tramite questa nuova tecnologia, messa a punto dalla giapponese Hitachi, il datore di lavoro sarà in grado di:

  • monitorare tutti i movimenti dei dipendenti all’interno dell’ufficio, sapendo esattamente dove si trovano;

  • controllare quanto siano “vivaci” e quanto tempo durano le conversazioni tra i membri di uno staff;

    Advertisement
  • registrare i dettagli su dove e per quanto tempo gli impiegati chiacchierano tra di loro durante l’orario di lavoro;

  • controllare quanto tempo i dipendenti passano nelle toilette o alla macchina del caffè durante una giornata di lavoro.

L'”Hitachi Business Microscope”, questo è il suo nome, oltre a consentire all’azienda di individuare quei dipendenti che trascorrono la loro giornata in ufficio ciondolando senza meta e a far chiacchiere con i colleghi, permetterà di monitorare anche come si svolgono le riunioni tra i dipendenti registrando il tipo di contributo che ognuno di loro ha fornito, quanto è stato il loro livello di entusiasmo durante la riunione, quante volte ogni partecipante è intervenuto durante la riunione

Il badge di nuova generazione dunque non si limita soltanto, come finora avvenuto, ad aprire porte e tornelli e a registrare l’ingresso di entrata e di uscita dei dipendenti, ma è un vero e proprio dispositivo di sorveglianza ad altissima tecnologia. In pratica tale dispositivo fa un monitoraggio completo dell’intera giornata lavorativa del dipendente (localizzazione esatta, colloqui con i colleghi, tempo trascorso al telefono, alla toilette, alla macchina del caffè, ecc.) in tal modo, a fine giornata, il datore di lavoro potrà conoscere ogni dettaglio della vita professionale dei suoi sottoposti.

Il funzionamento del badge “Business Microscope” si basa su un sofisticato sistema di sensori ad infrarossi, accelerometri, sensori acustici e sistemi di comunnicazione radio (tipo Bletooth o wifi). Altra particolarità è che i badge interagiscono tra loro registrando ad esempio la distanza fisica tra due dipendenti mentre si parlano, i loro nomi, le pause durante la conversazione, i silenzi, gli assensi o dissensi espressi con i movimenti del capo, delle mani o del corpo, ecc., in quale luogo dell’azienda e quanto tempo è durato l’incontro, ecc.

Secondo l’Hitachi tale sofisticato meccanismo è stato progettato per consentire alle aziende di creare un ambiente lavorativo migliore, aumentare la produttività, ottenere migliori prestazioni dai dipendenti, anche perchè il Business Microscope consentirebbe al datore di lavoro di conoscere in tempo utile il diffondersi di eventuali malcontenti tra i dipendenti. In questo modo l’azienda potrebbe correre ai ripari adottando provvedimenti mirati a migliorare la situazione, scongiurando così il rischio che essi passino pericolosamente inosservati.

Probabilmente in Europa, ma soprattutto in Italia, tale dispositivo non avrà il successo che ha ottenuto nei Paesi asiatici, anche perchè il controllo dei dipendenti suoi luoghi di lavoro è vietato dalla legge.

 

 

 

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement