Advertisement

La Regione Lazio, con la Circolare n. 0255844 del 30 marzo 2020, ha fornito chiarimenti circa i tirocini individuali da svolgersi in smart working al fine del contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

In particolare si legge quanto segue nella circolare.

TIROCINI, COSA SONO E QUALI LE FINALITA’

Il tirocinio è un’esperienza formativa, orientativa o professionalizzante, realizzata presso soggetti pubblici e privati nel territorio regionale, finalizzata ad agevolare le scelte professionali attraverso la conoscenza diretta del mondo del lavoro.

Tale esperienza non costituisce rapporto di lavoro e non può essere praticata quale alternativa al lavoro subordinato.

Advertisement

In alcuna eventualità il tirocinante è considerato essenziale al proseguimento dell’attività economica e produttiva (di beni e servizi) né lo stesso deve essere considerato come risorsa utile a sopperire alle eventuali carenze di personale, o comunque in sostituzione dei dipendenti, e per ragioni produttive.

IL TIROCINIO DURANTE L’EMERGENZA DA COVID-19

Ciò posto, durante la vigente fase di emergenza sociosanitaria, nel caso in cui i contenuti del progetto formativo individuale si prestino alla loro attuazione (in termini di apprendimento, orari e tutorship) mediante tecnologie digitali (ICT), come quelle utilizzate per l’organizzazione del lavoro e della formazione in ambienti virtuali, il tirocinio potrà essere attuato e gestito attraverso tali modalità.

L’opzione deve essere debitamente concordata tra soggetto ospitante, soggetto promotore e tirocinante ed esplicitati nel Progetto Formativo Individuale (PFI).

All’uopo debbono essere previsti supporti tecnologici adeguati, resi disponibili dal soggetto ospitante.

Le attività di tirocinio dovranno svolgersi entro i limiti di durata dell’orario giornaliero e settimanale stabiliti nel PFI.

Rimane fermo il divieto di adibire il tirocinante allo svolgimento di attività in orario notturno (art. 8 co. 7 della dgr 576/2019).

I tutor dovranno adottare idonee modalità di monitoraggio dell’attuazione del progetto formativo e garantire l’adeguato supporto al tirocinante attraverso le strumentazioni ICT individuate.

Pertanto, il tirocinante deve essere dotato di adeguati strumenti tecnologici ritenuti idonei dal soggetto promotore e dal soggetto ospitante al raggiungimento degli obiettivi formativi prefissati.

Il soggetto ospitante dovrà garantire la sicurezza, il buon funzionamento e la manutenzione delle strumentazioni fornite unitamente a un’adeguata informativa circa il corretto utilizzo delle attrezzature/apparecchiature messe a disposizione. Il tirocinante non dovrà in alcun modo adottare comportamenti che possano generare rischi per la sua salute e sicurezza o per quella di terzi e dovrà evitare ogni luogo, ambiente, situazione e circostanza che possano comportare un pericolo per la sua salute e la sua sicurezza o per quella di terzi.

Rimangono ferme le tutele e le garanzie in favore del tirocinante, in particolare in materia di infortuni, disposte dalla disciplina regionale sui tirocini e richiamate nelle convenzioni e nei progetti formativi.

PER I TIROCINI GIA’ AVVIATI

Per i PFI già avviati, il soggetto promotore, in accordo con il soggetto ospitante e il tirocinante, dovrà riportare sull’applicativo informatico “Tirocini on line” le opportune integrazioni nella sezione relativa a “Modalità di svolgimento del tirocinio”.

Le stesse dovranno essere tracciate mediante apposito addendum al PFI, sottoscritto e conservato dalle parti che lo renderanno disponibile in caso di verifiche e controlli da parte della Regione Lazio e dell’ispettorato del lavoro.

TIROCINI SOSPESI

Per i tirocini sospesi e cofinanziati a valere su bandi e avvisi pubblici della Regione Lazio, si rimanda alle eventuali e opportune disposizioni in merito adottate dalla struttura specifica e dai responsabili del procedimento opportunamente individuati. Per i tirocini finanziati a valere sul programma Garanzia Giovani, si anticipa che sono in corso le dovute interlocuzioni con l’Autorità di Gestione nazionale del PON IOG. Pertanto, quest’ultimi rimangono sospesi sino a nuove comunicazioni in merito da parte della scrivente struttura. Si ricorda, che la modalità di attuazione del tirocinio a distanza, attraverso strumentazioni ICT, rimane correlata al perdurare all’emergenza sanitaria per COVID-19 attualmente in corso, salvo diverse disposizioni della Regione Lazio.

(Fonte: Regione Lazio)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments