Advertisement

Servizi infanzia: istruzioni per l’erogazione contributo

L’INPS, relativamente ai servizi infanzia, ha pubblicato le istruzioni per accedere al contributo per l’acquisto di tali servizi.

Al riguardo si legge quanto segue nel comunicato dell’Istituto.

Pubblicato l’avviso con le istruzioni per l’erogazione dei contributi per l’acquisto dei servizi per l’infanzia di cui all’art. 4, comma 24, lettera b) della legge 28 giugno 2012, n. 92.

È possibile richiedere il contributo economico utilizzabile alternativamente:

Advertisement
  • per il servizio di baby-sitting;
  • per far fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati.

La domanda va presentata all’INPS esclusivamente:

  • attraverso i servizi telematici di questo portale, accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN dispositivo. Il servizio d’invio delle domande è disponibile attraverso il seguente percorso: www.inps.it > Servizi per il cittadino > Autenticazione con PIN > Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito > Voucher o contributo per l’acquisto dei servizi per l’infanzia.
  • attraverso i Patronati.

Il PIN con cui viene effettuata l’autenticazione al servizio deve essere di tipo “dispositivo”. 

Le domande pervenute mediante canali telematici di trasmissione (es: PEC o e-mail) diversi da quelli sopra indicati, non saranno prese in considerazione.

Da oggi,1 febbraio, si può inviare  la domanda  fino al 31 dicembre 2016 o comunque fino ad esaurimento dello stanziamento previsto dall’art.1, comma 282 della legge 28 dicembre 2015, n.208 (c.d. legge di stabilità).

Istruzioni per l’erogazione dei contributi per l’acquisto dei servizi per l’infanzia di cui all’art. 4, comma 24, lettera b) della legge 28 giugno 2012, n. 92.

Scadenza per le domande: fino al 31 dicembre 2016, o comunque fino ad esaurimento dello stanziamento previsto dall’art.1, comma 282 della legge 28 dicembre 2015, n.208 (c.d. legge di stabilità).

Allegati:

Avviso con le Istruzioni per la domanda

Allegato n. 1: Tabella di riproporzionamento del beneficio in caso di lavoro a tempo parziale

Allegato n. 2: Modello di dichiarazione di effettiva fruizione del beneficio

Allegato n. 3: Modello di delegazione liberatoria di pagamento

(Fonte: INPS)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement