Advertisement

Fondo di solidarietà personale Gruppo Poste errata corrige:

L’INPS, con il Messaggio n. 3872 del 08 giugno 2015, avente ad oggetto la “Circolare n. 95 del 13 maggio 2015, errata corrige”, relativa al Fondo di solidarietà per il sostegno del reddito, dell’occupazione e della riconversione e riqualificazione professionale del Gruppo Poste Italiane, ha fornito le seguenti informazioni agli interessati.

Al riguardo si legge quanto segue nel Messaggio n. 3872/2015.

Si fa riferimento al paragrafo 5.2 della sezione “C. Finanziamento”, della circolare 95 del 13/05/2015 – concernente il Fondo di solidarietà per il sostegno del reddito, dell’occupazione e della riconversione e riqualificazione professionale del personale del Gruppo Poste Italiane – nella parte in cui vengono dettate indicazioni in merito alle modalità di composizione del flusso Uniemens per i lavoratori iscritti al “Fondo speciale di Quiescenza Poste”, per precisare quanto segue.

Advertisement

A causa di un refuso, nella suddetta circolare è stata data indicazione del codice  “M131” anziché del codice “M137”.

Pertanto, al fine di agevolare le imprese nella compilazione del flusso Uniemens per i lavoratori che accedono alle prestazioni di assegno straordinario, si riportano di seguito le indicazioni del sottoparagrafo dedicato ai lavoratori iscritti al suddetto Fondo speciale di Quiescenza Poste, con evidenza in grassetto del codice modificato.

Per i lavoratori iscritti al Fondo speciale di Quiescenza Poste che percepiscono l’assegno straordinario, per i quali l’azienda è tenuta a versare il contributo straordinario a finanziamento della contribuzione correlata, saranno esposti nel flusso Uniemens individuale utilizzando, all’interno dell’elemento <Tipo Lavoratore>di <Dati Retributivi>, il nuovo codice “AP” che assume il nuovo significato di “Lavoratori per i quali viene versata la contribuzione figurativa correlata all’assegno straordinario per il sostegno del reddito del Fondo di solidarietà del personale del Gruppo Poste Italiane”.

Per ciascun lavoratore, all’interno dell’elemento <Dati Retributivi>, dovrà essere valorizzato l’elemento <Imponibile>, indicando l’imponibile sul quale è calcolata la contribuzione correlata, e l’elemento <Contributo> in corrispondenza del quale sarà indicato l’importo della contribuzione correlata da versare (pari al 32,65% della suddetta base imponibile).

La valorizzazione dei suddetti elementi genererà nel DM2013 virtuale ricostruito dalla procedura, il seguente codice:

Codice Significato
M137

Contributo straordinario per contribuzione correlata relativa all’assegno straordinario erogato dal Fondo Gruppo Poste Italiane a carico dei datori di lavoro

(Fonte: INPS)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement