Advertisement

Modalità di rilascio Certificazione Unica pensionati residenti estero:

L’INPS, con il Messaggio n. 3452 del 21 maggio 2015, ha informato gli interessati circa le modalità di rilascio della Certificazione Unica 2015 per i pensionati residenti all’estero.

Al riguardo si legge quanto segue nel Messaggio n. 345/2015.

L’Istituto, con la Circolare n. 71 del 08 aprile 2015, ha illustrato le modalità di rilascio della Certificazione Unica 2015 e i diversi canali a disposizione dell’utenza.

Advertisement

In ragione delle peculiarità di gestione e di comunicazione che riguardano i numerosi utenti dell’Istituto presenti in Paesi diversi dall’Italia, col presente messaggio sono riepilogati i canali di rilascio della Certificazione Unica 2015 per i pensionati residenti all’estero.

  1. Fornitura telematica della Certificazione Unica 2015: conformemente a quanto indicato al paragrafo 2 della Circolare 71, gli utenti in possesso di PIN possono scaricare e stampare la Certificazione Unica 2015 dal sito www.inps.it ed agli utenti in possesso di un indirizzo di posta elettronica CEC_PAC, noto all’Istituto, la Certificazione Unica 2015 viene comunque recapitata alla casella PEC corrispondente.
  2. Posta elettronica: in ogni caso è possibile richiedere la trasmissione telematica della Certificazione Unica da parte di titolari di indirizzo di posta elettronica certificata mediante una richiesta, corredata di copia del documento di identità del richiedente, alla casella richiestaCertificazioneUnica@postacert.inps.gov.it.È anche possibile richiedere il modello di Certificazione Unica tramite posta elettronica semplice, allegando alla comunicazione un’istanza scannerizzata in cui va indicato anche il numero di certificato della pensione presente nel cedolino, oltre alla copia del documento di identità.
  3. Patronati: l’utente residente all’estero, per l’acquisizione della Certificazione Unica 2015, può avvalersi di un ente di Patronato (la rete dei patronati italiani all’estero, circa 700 sportelli nei Paesi in cui è più consistente la presenza di pensionati INPS, copre circa il 70% dei pensionati all’estero). Ovviamente la visualizzazione della Certificazione Unica 2015 da parte degli intermediari è subordinata all’acquisizione di una specifica delega o mandato di assistenza.
  4. Richiesta telefonica: i pensionati residenti all’estero possono richiedere la certificazione, che sarà inviata via-posta presso l’indirizzo risultante all’Istituto, fornendo i propri dati anagrafici e il numero di codice fiscale, ai seguenti numeri telefonici:
Paese Numero Verde
Belgio 080013255
Danimarca 80018297
Francia 0800904332
Germania 08001821138
Gran Bretagna 0800963706
Irlanda 1800553909
Paesi Bassi 08000223952
Portogallo 800839766
Spagna 900993926
Svezia 020795084
Svizzera 800559218

a) i numeri verdi internazionali, gratuiti da telefono fisso, disponibili per Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda,  Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svezia e Svizzera, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato dalle 8 alle 14 (ora italiana);

b)  il numero del Contact Center dall’estero, 0039 06 164164 (a tariffazione ordinaria); si ricorda che il Contact Center è raggiungibile anche via Internet dall’apposita sezione del sito Inps e via Skype verso l’account “contactcenter803164”

c) numeri a tariffazione ordinaria 0039 06 59058000 e 0039 06 59053132, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19 (ora italiana).

Per il rilascio della Certificazione Unica 2015 a persona diversa dal titolare, si rinvia al paragrafo 4 della Circolare 71 del 2015.

(Fonte: INPS)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement