Advertisement

Ammortizzatori sociali e disoccupazione involontaria:

Lo scorso 7 marzo 2015 è entrato in vigore il D.Lgs. n. 22/2015 contenente Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati, in attuazione della L.n. 183/2014 (Jobs Act).

La normativa contenuta in tale decreto di attuazione del Jobs Act, come oramai noto, ha lo scopo di assicurare, in caso di disoccupazione involontaria, tutele uniformi e legate alla storia contributiva dei lavoratori, di razionalizzare la normativa in materia di integrazione salariale e di favorire il coinvolgimento attivo di quanti siano espulsi dal mercato del lavoro ovvero   siano   beneficiari di ammortizzatori sociali, semplificando le procedure amministrative e riducendo gli oneri non salariali del lavoro.

È stata quindi introdotta la NASpI – Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego, che prenderà il via a decorrere dal 1° maggio 2015 e che andrà a sostituire le prestazioni di ASpI e mini – AspI, (art. 2 della L.n. 92/2012), con riferimento agli eventi di disoccupazione verificatisi dal 1° maggio 2015.

Advertisement

Altra novità è l’Indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa – DIS-COLL, introdotta in via sperimentale per il 2015, in relazione agli eventi di disoccupazione verificatisi a decorrere dal 1° gennaio 2015 e sino al 31 dicembre 2015. Tale indennità di disoccupazione mensile denominata DIS-COLL viene riconosciuta ai collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, con esclusione degli amministratori e dei sindaci, iscritti in via esclusiva alla Gestione separata, non pensionati e privi di partita IVA, che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione.

Altra novità è l’ASDI – Assegno di Disoccupazione Involontaria che è stato istituito in via sperimentale per l’anno 2015 e partirà anch’esso dal 1° maggio 2015. La sua funzione sarà quella di fornire una tutela di sostegno al reddito ai lavoratori beneficiari della Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) i quali abbiano fruito di questa per l’intera sua durata entro il 31 dicembre 2015, siano privi di occupazione e si trovino in una condizione economica di bisogno.

Diritto Lavoro, per rendere più agevole la lettura della normativa in questione, ha realizzato per voi le seguenti Schede di sintesi sugli ammortizzatori sociali introdotti dal D.Lgs. n. 22/2015:

  1. Scheda di sintesi sulla NASpI;
  2. Scheda di sintesi sulla DIS-COLL;
  3. Scheda di sintesi sull’ ASDI.

 

 

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement