Advertisement

Ammissione incentivo Garanzia Giovani:

L’INPS, con il Messaggio n. 9956 del 30 dicembre 2014, sull’incentivo assunzioni giovani ammessi al “Programma Operativo Nazionale per l’attuazione della Iniziativa Europea per l’Occupazione dei Giovani” (Garanzia Giovani), previsto dal D.D. n. 1709 del 2014 del Ministero del Lavoro dell’8 agosto 2014, ha comunicato agli utenti che ha proceduto alla elaborazione delle istanze fino a tale momento pervenute per l’ammissione al suddetto incentivo Garanzia Giovani.

L’Istituto ha reso noto altresì che è stata resa disponibile la funzionalità di inoltro dell’istanza di conferma per la definitiva amissione al beneficio. Inoltre le istanze che perverranno successivamente alla suddetta elaborazione cumulativa saranno per lo più elaboratore e accolte (o rigettate) già il giorno successivo all’invio. Entro 7 giorni lavorativi dalla ricezione della comunicazione di prenotazione positiva dell’Istituto, il datore di lavoro – per accedere all’incentivo – deve, se ancora non vi ha provveduto, effettuare l’assunzione ovvero la trasformazione. Entro 14 giorni lavorativi dalla ricezione della comunicazione di prenotazione positiva dell’Istituto, il datore di lavoro ha l’onere di comunicare – a pena di decadenza – l’avvenuta assunzione o trasformazione, chiedendo la conferma della prenotazione effettuata in suo favore. L’istanza di conferma costituisce domanda definitiva di ammissione al beneficio.

Confronta anche la domanda definitiva di ammissione all’incentivo per l’assunzione dei giovani, di cui all’Allegato n. 1 e gli Stati delle istanze di prenotazione di conferma di cui all’Allegato n. 2 al Messaggio n. 9956/2014.

Advertisement

L’INPS, inoltre, invita gli interessati a prestare la massima attenzione nel compilare correttamente i moduli INPS e le comunicazioni telematiche obbligatorie (Unilav/Unisomm) inerenti il rapporto per cui si chiede la conferma della prenotazione. Evidenzia in particolare che non può essere accettata una domanda di conferma contenente dati diversi da quelli già indicati nell’istanza di prenotazione, né può essere accettata una domanda di conferma cui è associata una comunicazione Unilav/Unisomm non coerente.

In particolare è necessario che corrispondano:

  • il codice fiscale del datore di lavoro (come risulta negli archivi INPS);
  • la tipologia dell’evento per cui spetterebbero i benefici (assunzione a tempo determinato; indeterminato; ecc.);
  • il codice fiscale del lavoratore.

Per il resto delle informazioni si rimanda al testo del Messaggio n. 9956/2014 allegato al presente articolo.

(Fonte: INPS)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement