Advertisement

Cig in deroga settore appalti pulizie scuole

L’INPS, con Messaggio INPS n. 6214 del 22-07-2014, ha informato gli interessati che al fine di affrontare la situazione occupazionale relativa al settore degli appalti di pulizia nelle scuole, sono stati siglati – in sede governativa – i verbali d’accordo del 5.5.2014, tra il Ministero del lavoro, le OO.SS e le Associazioni datoriali del settore, recepiti con D.I. n. 82875 del 10-7-2014 (allegato al messaggio n. 6214).

Tali Enti, in base a quanto stabilito dalla legge di stabilità 2014 ( art. 1, comma 183, L.n. 147/2013) che ha rifinanziato gli ammortizzatori sociali in deroga per l’anno 2014, hanno convenuto di ricorrere (con la sottoscrizione dei citati verbali di accordo) alla Cassa integrazione in deroga, per il periodo decorrente dall’1 aprile 2014 al 30 giugno 2014.

Si legge pertanto nel messaggio INPS n. 6214/2014 che nel citato decreto viene stabilito che l’intervento riguarderà un numero massimo di 18.053 unità lavorative, pari a 13.569 full-time equivalent, dipendenti dalle 61 aziende del settore appalti pulizie nelle scuole (ex art. 1 D.I. n. 82875/2014). “Detti lavoratori saranno sospesi a rotazione con una riduzione media del 59,68% dell’orario di lavoro con picco massimo del 100%. Le aziende anticiperanno il trattamento di integrazione salariale a carico dell’INPS“.

Advertisement

Inoltre, “al fine di garantire l’omogeneità di gestione dei flussi, dei relativi conguagli nonchè delle attività di controllo, diversamente da quanto previsto nelle annualità precedenti, dove erano state individuate apposite sedi polo, per l’intervento relativo all’anno in corso, e diversamente alla regola generale, si individuano come sedi competenti alla gestione amministrativa del flusso delle domande quelle che hanno in carico la matricola aziendale e non quelle sedi presso le quali insistono le unità produttive“.

Per quanto concernono poi le istruzioni operative, l’INPS rende noto che le aziende saranno tenute a presentare telematicamente l’istanza di pagamento a conguaglio del trattamento di integrazione salariali con le seguenti modalità:

– l’azienda compila la domanda utilizzando il software “digiweb”;

– l’azienda deve presentare un’unica domanda per tutti i lavoratori interessati dall’intervento che prestino attività lavorativa presso le unità produttive ubicate nel territorio della medesima regione;

– l’azienda, nella compilazione del quadro “A” della domanda (SR100), relativamente alla sezione riservata all’indicazione dei dati dell’Unità Produttiva, inserisce la seguente specifica “Appalti Pulizie Scuole – Regione…” seguita dall’indicazione della regione; si evidenzia, altresì, che come CAP e come Comune dell’unità produttiva devono essere indicate quelli della sede dove l’azienda ha la sua posizione contributiva, che sarà anche quella dove saranno effettuate le operazioni di conguaglio“.

Queste informazione consentiranno l’inoltro automatico delle domande alle sedi competenti alla gestione di tale procedimento. (Fonte: INPS)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement