Advertisement

L’INAIL, con la circolare n. 20 del 2018 in data odierna, ha fornito istruzioni per il calcolo dei premi assicurativi sulla base dei limiti di retribuzione imponibile giornaliera per l’anno 2018.

Nella circolare 20/2018, viene specificato quanto segue.

Innanzi tutto i fattori che concorrono alla determinazione del premi assicurativi ordinari sono:

  • Il tasso di premio indicato dalla tariffa dei premi con riferimento alla lavorazione assicurata;
  • L’ammontare delle retribuzioni.

La retribuzione imponibile su cui calcolare il premio assicurativo si distingue in:

Advertisement
  • Retribuzione effettiva;
  • Retribuzione convenzionale;
  • Retribuzione di ragguaglio.

La retribuzione effettiva per la generalità dei lavoratori, costituita dall’ammontare del reddito di lavoro dipendente di cui al combinato disposto degli art. 51 T.u.i.r. 5 e art. 29 T.u. 1124/1965, deve essere uguagliata agli importi giornalieri non inferiori a quelli stabiliti dalla legge, in tutti i casi in cui risulti a essi inferiore. In particolare, la retribuzione imponibile da assumere ai fini del calcolo del premio assicurativo deve tener conto:

  1. delle retribuzioni minime stabilite da leggi e contratti – minimale contrattuale;
  2. dei limiti di retribuzione giornaliera stabiliti dalla legge, annualmente indicizzati in base al costo della vita – minimale di retribuzione giornaliera.

Se la retribuzione effettiva è inferiore ai limiti minimi di retribuzione giornaliera e al limite minimo contrattuale, la stessa deve essere adeguata all’importo più elevato tra i due.

La retribuzione da assumere come base di calcolo del premio non può essere inferiore all’importo stabilito da leggi, regolamenti e contratti collettivi stipulati dalle organizzazioni sindacali più rappresentative su base nazionale, ovvero da accordi collettivi o contratti individuali qualora ne derivi una retribuzione di importo superiore a quello del contratto collettivo

La retribuzione minima imponibile come sopra delineata deve essere adeguata, se inferiore, al minimale di retribuzione giornaliera di seguito riportato.

Ad esempio, le retribuzioni effettive giornaliere della generalità dei lavoratori dipendenti per l’anno 2018 non può essere inferiore ad Euro 48,20, mentre quello mensile a euro 1.253,20. Mentre il limite minimo di retribuzione giornaliera per gli operai agricoli per l’anno 2018 è di euro 42,88.

Per il resto delle informazioni sui premi assicurativi anno 2018 consultare la circolare n. 20 del 2018 e i suoi allegati (Allegato 1 Allegato 2 Allegato 3 Allegato 4 Allegato 5 Allegato 6 Allegato 7 Allegato 8 Allegato 9 e Allegato 10) disponibili cliccando sui link.

(Fonte: INAIL)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement