Advertisement

ReI – Reddito di inclusione, rilascio nuove versioni delle procedure internet: 

L’INPS, con il Messaggio 24 del 2018, ha illustrato agli interessati le nuove versioni internet e intranet della procedura per il ReI – Reddito di inclusione.

Ecco quanto si legge nel messaggio 24/2018.

Procedura internet

Con la release del 30.12.2017 sono stati resi disponibili i seguenti aggiornamenti.

Advertisement

Funzionalità principali

Adeguamento dei controlli sulle date indicate nella sezione ReIcom e nei modelli ReIcom, in modo da consentire l’inserimento di una data inizio dell’attività lavorativa antecedente all’1.1.2017. Resta fermo che il reddito presunto da indicare nell’apposito campo è quello relativo all’anno solare in cui è presentata la domanda.

Per i soli utenti multiprofilo, nella testata dell’applicazione è stato aggiunto un link che consente di passare rapidamente dai dati di un Comune a quelli di un altro Comune a cui si è autorizzati, senza la necessità di doversi disconnettere e riconnettere nuovamente.

Correzione anomalie e miglioramenti

Per le domande presentate da richiedenti nati all’estero, è ora consentito l’inserimento in domanda, nell’apposito campo, della denominazione della località di nascita.

Nel campo dedicato alla richiesta dell’assegno dei comuni per nuclei numerosi, è stata estesa la tipologia dei codici IBAN ammessi anche a quelli che sono costituiti da cifre alfabetiche nelle ultime 12 posizioni.

Si è provveduto a risolvere la problematica relativa all’errore sulla indicazione della Questura che ha rilasciato il Permesso di Soggiorno.

Per la sezione REIcom, è stato risolto l’errore “[_ECCEZIONE ] : java.sql.SQLException: Procedure or function ‘sp_Rei_InserimentoReIcom’ expects parameter ‘@cittadinanza’, which was not supplied”. In merito, infine, alle segnalazioni secondo cui il Comune di interesse non compariva tra quelli suggeriti dall’autocompletamento (es. Roma), è stato accertato che il problema si verifica in caso di sovraccarico della cache di Internet Explorer, che in talune circostanze di scarsa memoria di sistema non riesce a risolvere rapidamente l’autocompletamento del campo del Comune o altre operazioni.

Operando una pulizia ed un “alleggerimento” del browser e reinserendo il Comune con successivo invio, il dato viene accettato, autocompletato e processato correttamente.

Per il resto delle informazioni consultare il Messaggio 24 del 2018 disponibile cliccando sul link.

(Fonte: INPS)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement