Advertisement

L’INPS, con la Circolare n. 93 del 2017 ha reso noto l’avvio delle nuove metodologie di controllo (denominate Frozen) per contrastare il fenomeno della simulazione dei rapporti di lavoro.

Tali nuove attività di controllo sono finalizzate, in particolare, all’accertamento della sussistenza del rispetto delle condizioni di legge ai fini della attivazione e gestione del rapporto assicurativo del lavoratore, sviluppando metodologie di analisi volte a favorire l’individuazione di situazioni di irregolarità.

Lo sviluppo delle metodologie di analisi, come si legge nella circolare 93/2017, ha consentito di accrescere le capacità dell’Istituto di combinare in modo sempre più efficace le informazioni rivenienti dal processo di trasmissione telematica, su base mensile, dei dati retributivi e assicurativi dei lavoratori dipendenti, avviato dal Legislatore a partire dal 2005.

Advertisement

In questa prospettiva, si è passati dall’accertamento, anche attraverso lo strumento ispettivo, delle situazioni non in linea con i canoni normativi ad una vera e propria attività di counseling mirata ad orientare i comportamenti aziendali e a favorire l’adozione spontanea di prassi fondate sul rafforzamento delle condizioni di tutela previdenziale dell’assicurato.

La piena effettività ed efficacia dei controlli on desk sarà conseguita attraverso l’espletamento di una serie di check che si articolano sulla base di due prospettive di intervento:

la prima, finalizzata a mantenere una costante azione di controllo sul territorio in relazione a situazioni di irregolarità contributiva già poste in essere, allo scopo di garantire il mantenimento dell’efficacia deterrente dell’azione di Verifica Amministrativa (c.d. attività di accertamento: diretta ad accertare e quantificare la contribuzione previdenziale dovuta e non versata);

la seconda, finalizzata a prevenire e/o contrastare con la massima tempestività possibile le fattispecie elusive degli obblighi contributivi ancor prima che il comportamento fraudolento si sia consolidato ed abbia prodotto i suoi effetti a danno delle entrate dell’Istituto e del sistema Paese (c.d. attività di prevenzione: finalizzata a contribuire alla riduzione del debito pubblico).

Per saperne di più sulle nuove metodologie di controllo per il contrasto al fenomeno della simulazione dei rapporti di lavoro consultare il testo integrale della Circolare n. 93 del 2017 disponibile cliccando sul link.

(Fonte: INPS)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments