Advertisement

CIG in deroga per i lavoratori del Settore Appalti Pulizia Scuole:

Il Ministero del Lavoro, con comunicato del 24 ottobre 2016, ha reso nota l’emanazione della nota n. 1600079 del 2016 con la quale è stato autorizzato il trattamento di CIG in deroga per i lavoratori del Settore Appalti per la Pulizia nelle Scuole.

Al riguardo si legge quanto segue nel comunicato.

Con il Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze n. 1600079 del 2016 è stato autorizzato il trattamento di CIG in deroga in favore di 13.060 lavoratori del Settore Appalti di Pulizia nelle Scuole, dislocati su tutto il territorio nazionale. Si tratta di lavoratori ex Lsu e appartenenti ai c.d. Appalti Storici – sospesi dall’attività lavorativa per il periodo dal 16 giugno 2016 al 15 settembre 2016 – impegnati in interventi di ripristino della funzionalità degli immobili adibiti ad edifici scolastici all’interno programma c.d. “Scuole Belle”, facente capo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri .

L’onere complessivo a carico del Fondo sociale per l’Occupazione e Formazione è di euro 42.998.774,23.

Advertisement

Questo quanto stabilito nella nota relativamente alla CIG in deroga per i lavoratori del Settore Appalti Pulizia nelle scuole:

Ai sensi dell’articolo 2, commi 64, 65 e 66 della legge 28 giugno 2012, dell’art. 1, comma 304, della legge n. 208 del 28 dicembre 2015, n. 92, e dell’articolo 2 del decreto interministeriale n. 83473 del 01.08.2014, è autorizzata, per il periodo dal 16.06.2016 al 15.09.2016, la concessione del trattamento straordinario di integrazione salariale, definito nell’accordo intervenuto presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in data 14.06.2016, come modificato e integrato dalla nota prot. n. 32/15602 del 08.08.2016 della Direzione Generale della tutela delle condizioni di lavoro e delle relazioni industriali e dall’accordo governativo intervenuto presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in data 29.07.2016, per un numero complessivo di 4.653.546,99 ore di CIG in deroga, in favore di un numero massimo di 13.060 unità lavorative, dipendenti presso le aziende indicate nella nota.

Ai fini del rispetto del limite delle disponibilità finanziarie sopra indicate, sarà onere dell’INPS controllare i flussi di spesa afferenti all’avvenuta erogazione delle prestazioni di cui alla nota n. 1600079/2016 e comunicare quanto riscontrato al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali nonché al Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Per tutte le informazioni sulla CIG in deroga per i lavoratori della suddetta categoria consultare il testo della nota n. 1600079 del 2016 del Ministero del Lavoro, disponibile cliccando sul link.

(Fonte: Ministero del Lavoro)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement