Advertisement

Cessione quinto pensione:

L’INPS, con il Messaggio numero 158 del 09 gennaio 2015, ha informato gli interessati sulle novità in merito alla cessione del quinto della pensione, convenzione di cui alla determina n. 76 del 5 aprile 2014.

Con decreto del 24 dicembre 2014 il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro – ha indicato i tassi effettivi globali medi (TEGM) praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari, determinati ai sensi dell’art. 2, comma 1, della L.n. 108/1996 recante disposizioni in materia di usura, come modificato dal decreto legge n. 70/2011 convertito con modificazioni dalla legge n. 106/2011, rilevati dalla Banca d’Italia e in vigore per il periodo di applicazione 1° gennaio – 31 marzo 2015.

In particolare, si legge nel Messaggio n. 158/2015, per i prestiti contro cessione del quinto dello stipendio e della pensione i valori dei tassi applicati nel periodo sopra indicato (1° gennaio – 31 marzo 2015) sono i seguenti:

Advertisement

 

Classi di importo in euro Tassi medi Tasso soglia usura
Fino a 5.000,00 12,54 19,6750
Oltre 5.000,00 11,64 18,550

 

Ne consegue che i tassi soglia TAEG, si legge ancora nel Messaggio n. 158/2015, da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’art. 10 della convenzione INPS, approvata con determina n. 76 del 5 aprile 2013, finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati, variano come segue:

 

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA’ DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO:

Classi di età del pensionato* Fino a 5.000,00 euro Oltre 5.000,00 euro
Fino a 59 anni 9,30 9,14
60 – 69 10,90 10,74
70 – 79 13,50 13,34

 

(* Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano. ).

Infine, l’INPS ha concluso evidenziando che le suddette modifiche saranno operative con decorrenza dal 1° gennaio 2015.

(Fonte: INPS)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement