Advertisement

Ipotesi accordo CCNL ortofrutticole e agrumarie

Lo scorso 7 luglio 2014 la FRUITIMPRESE ed i sindacati FLAI (Federazione Lavoratori AgroIndustria)–CGIL, FISASCAT (Federazione Italiana Sindacati Addetti Servizi Commerciali, Affini e del Turismo)-CISL, UILTUCS (Unione Italiana Lavoratori Turismo Commercio e Servizi)-UIL hanno sottoscritto l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL per i dipendenti delle aziende ortofrutticole ed agrumarie.

L’ipotesi di accordo avrà validità triennale, sia per la parte normativa che economica, e avrà decorrenza  dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016 e riguarderà gli oltre 10.000 addetti nel settore.

Le novità più rilevanti sono:

Advertisement

A sostegno della genitorialità:

– viene introdotto il congedo parentale frazionato per ore ed unità di ore per maternità e paternità fino ai 14 anni di età dei figli, in osservanza sia della vigente normativa nazionale che europea. Tali congedi saranno altresì cumulabili, anche nella stessa giornata lavorativa, con altri tipi di permessi già contemplati dalla previgente normativa (legge o contratto di lavoro), come ad esempio quelli per l’allattamento o i ROL.

– possibilità per il lavoratore, in caso di maternità o paternità, di richiedere una anticipazione del TFR;

– nelle imprese con più di 20 dipendenti possibilità per la madre lavoratrice con contratto a tempo pieno di convertire lo stesso in contratto a part time, fino al compimento del terzo anno di età del bambino; al termine di tale periodo la lavoratrice potrà richiedere il ritorno al full time.

Al livello economico:

sono previsti i seguenti aumenti;

€ 116,30 al livello “Quadro”;

€ 111,03 al I livello

€ 98,25 al II livello

€ 94,00 al III livello

€ 85,25 al IV livello

€ 81,63 al V livello

€ 79,91 al VI livello super

€ 78,00 al VI livello

€ 75,08 al VII livello

tali aumenti saranno tutti corrisposti in tre tranche alle seguenti date: 1° luglio 2014; 1° luglio 2015; 1° ottobre 2016;

Conservazione del posto:

– Il termine di 120 giorni previsto dall’art. 25, comma 2, del CCNL viene sostituito dal termine di 180 giorni, con aumento di 60 giorni del periodo di comporto in caso di assenza per malattia rispetto alla normativa del vecchio contratto.

Allegato: Ipotesi di accordo CCNL Ortofrutta 7 luglio 2014

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement