Advertisement

Partecipazione lavoratori alle imprese, pubblicato avviso

Il Ministero del Lavoro ha pubblica l’Avviso pubblico, in attuazione dell’articolo 4 del D.I. 20 giugno 2016, per la presentazione delle domande per accedere al Fondo per gli incentivi alle iniziative per la partecipazione dei lavoratori al capitale e agli utili delle imprese e per la diffusione dei piani di azionariato rivolti ai lavoratori dipendenti di cui all’articolo 1, comma 180 della L.n. 147 del 2016.

Ai sensi dell’articolo 2, comma 1, del decreto ministeriale 20 giugno 2016 possono essere ammesse al beneficio le società per azioni italiane o di altri Paesi dell’Unione europea, con una o più sedi secondarie nel territorio dello Stato italiano ai sensi dell’articolo 2508 del codice civile, che presentino richiesta secondo le modalità indicate al paragrafo 4 dell’Avviso pubblico.

I requisiti per accedere al beneficio sono i seguenti:

a) le società devono possedere un DURC in regola al momento dell’erogazione del finanziamento. La regolarità contributiva, attestata tramite DURC, verrà verificata dall’Amministrazione procedente;

Advertisement

b) la sottoscrizione di azioni a titolo oneroso non può eccedere il 20 per cento della retribuzione netta annua del lavoratore, comprensiva delle maggiorazioni previste dalla contrattazione collettiva;

c) l’adesione del lavoratore alle iniziative volte ad incentivare la partecipazione al capitale e agli utili delle imprese e alla diffusione dei piani di azionariato di cui al presente Avviso deve essere volontaria e non deve essere subordinata ad alcun obbligo;

d) i piani di azionariato predisposti dalle imprese che intendono accedere al beneficio di cui all’Avviso pubblico devono prevedere una diversificazione nella tipologia dell’investimento ed una fase informativa per i lavoratori che intendono aderire. Al momento della proposizione ai dipendenti dell’assegnazione di azioni o quote, l’impresa è tenuta a fornire loro adeguata informativa sulle caratteristiche dell’operazione e sulle eventuali esenzioni o agevolazioni fiscali connesse al relativo possesso;

Sono escluse dal beneficio le iniziative di acquisto mediante quote di TFR.

Il beneficio di cui all’Avviso pubblico si applica alle azioni collocate dal 1° gennaio 2014 (data di entrata in vigore della disposizione che ha istituito il Fondo) al 28 febbraio 2017 ai lavoratori dipendenti con qualifica di operaio, impiegato e quadro, assunti a tempo indeterminato (articolo 2, comma 3, del decreto 20 giugno 2016).

La domanda di ammissione al beneficio, da compilare secondo il modello allegato all’Avviso pubblico (allegato 1), deve essere presentata esclusivamente con modalità telematica al Ministero del lavoro e delle politiche sociali – Direzione Generale della tutela delle condizioni di lavoro e delle relazioni industriali, inviandola improrogabilmente entro il 10 marzo 2017 all’indirizzo PEC: dgtutelalavoro@pec.lavoro.gov.it, unitamente al formulario descrittivo (allegato 2) dell’iniziativa anch’esso allegato all’Avviso pubblico.

Ai sensi dell’articolo 4, comma 2, del decreto 20 giugno 2016 ciascuna impresa non può presentare più di una domanda. Andrà inoltre indicata l’eventuale appartenenza ad un gruppo societario.

(Fonte: Ministero del Lavoro)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement