Advertisement

Iter dimissioni e risoluzione i chiarimenti del Ministero:

Chiarimenti del Ministero Lavoro relativamente all’ iter dimissioni e risoluzioni consensuali online ed in particolare sulle sedi dove queste possono essere formalizzate, (art. 26, D.Lgs. n. 151 del 2015), arrivano ancora con la Nota n. 1765 del 2016 (v. Procedura dimissioni online).

Al riguardo ecco i chiarimenti sull’ iter dimissioni di cui alla nota sopra indicata.

Al fine di corrispondere alle richieste di chiarimento provenienti da alcuni Uffici in ordine alle dimissioni e risoluzioni consensuali rimesse alle Commissioni di certificazione operanti presso le DTL, si evidenzia quanto segue.

La disposizione (art. 26 cit.) stabilisce che “la trasmissione dei moduli (…) può avvenire anche per il tramite dei patronati, delle organizzazioni sindacali nonché degli enti bilaterali e delle commissioni di certificazione di cui agli articoli 2, comma 1, lettera h), e articolo 76 del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276”.

Advertisement

La formulazione normativa fa evidentemente riferimento alle “sedi” dove possono essere formalizzate le dimissioni o la risoluzione consensuale e non già alle Commissioni di certificazione intese come “organi”.

Ciò è confermato dalla circostanza secondo cui si fa riferimento anche a patronati ed enti bilaterali, che vanno evidentemente intesi come “sedi” in cui è possibile assistere il lavoratore – di cui si è accertata l’identità – nella mera compilazione e invio del modello di dimissione/risoluzione consensuale.

Ciò premesso, si ritiene che l’iter dimissioni e risoluzione in esame svolta dalle Commissioni di certificazione operanti presso codesti Uffici, possa essere utilmente esercitata direttamente dal Direttore della DTL, nella sua qualità di presidente della Commissione, anche per il tramite di personale appositamente individuato.

A tal fine la competente Direzione generale dei sistemi informativi, dell’innovazione tecnologica e della comunicazione provvederà già a ripartire dalla data odierna a trasmettere, presso le caselle di posta elettronica certificata delle DTL, le credenziali necessarie all’invio dei moduli.

(Fonte: Ministero Lavoro)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement