Advertisement

Ipotesi rinnovo CCNL grafici editoriali:

Lo scorso 16 ottobre 2014 è stato sottoscritto il Verbale di Rinnovo CCNL Grafici Editori, presso la sede della Confindustria di Roma, che nei prossimi giorni dovrà essere ratificata dal giudizio delle assemblee dei lavoratori.

Si legge nel comunicato stampa della SLC-CGIL che per tutelare il potere di acquisto dei lavoratori, l’intesa raggiunta prevede un aumento salariale di 45 euro in due tranches al livello B3, la prima di 20 euro con decorrenza ottobre 2014, la seconda di 25 euro con decorrenza maggio 2015. È altresì prevista una “una Tantum” di 90 euro che sarà erogata in tre tranches di 30 euro ciascuna con pagamento a gennaio, giugno e novembre 2015.

È stata inoltre prevista, si legge sempre nel comunicato, un’importante azione positiva di Welfare contrattuale consistente nell’estensione a tutti i lavoratori del Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa “Salute Sempre” a totale carico delle Aziende per il biennio 2015/2016, prevedendo altresì una forte penale per le Aziende che dovessero essere inadempienti. È stato inoltre dato mandato al Fondo “Salute Sempre” di trovare le modalità tecniche per l’estensione dell’assistenza sanitaria integrativa a tutti i lavoratori atipici. È stato inoltre raggiunto un protocollo di intesa per stabilire il compenso retributivo minimo per tutti i lavoratori autonomi per il prossimo contratto collettivo nazionale di lavoro.

Advertisement

Questo rinnovo del CCNL, si legge nel comunicato, “è avvenuto tra le enormi difficoltà in cui versa il Settore, la produzione negli ultimi cinque anni è crollata del 25% e in alcuni ambiti del 40%. Il comparto grafico-editoriale assomma alla crisi del nostro Paese una crisi dovuta alla penetrazione delle nuove tecnologie (PC, TABLET, SMARTPHONE)”. Il confronto negoziale, afferma il comunicato stampa, aveva da subito evidenziato enormi difficoltà per la sua prosecuzione anche dopo la presentazione da parte datoriale di una Piattaforma piena di punti che ad avviso del sindacato risultavano “irricevibili da trattare”.

Le assemblee, conclude il comunicato, dovranno essere concluse entro e non oltre il prossimo 15 novembre 2014. (Fonte: FISTEL-CISL)

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement