Advertisement

Lavoratori formati estero proroga termini domande

Il Ministero dell’Interno e il Ministero del Lavoro, con la Circolare congiunta n. 35 del 10 luglio 2014 hanno informato gli interessati della proroga, fino alle ore 24,00 del 31 dicembre 2014, dei termini per:

  • la presentazione della domanda di assunzione di lavoratori che abbiano completato un programma di istruzione e formazione svolti nei Paesi di origine, ai sensi dell’art. 23 del T.U. sull’immigrazione;

  • la conversione dei permessi di soggiorno dell’Unione Europea per i soggiornanti di lungo periodo rilasciati ai cittadini di Paesi terzi da altro Stato membro dell’Unione Europea in permessi di soggiorno per lavoro subordinato (n. 1000) o autonomo (n. 250).

    Advertisement

Nella prima ipotesi, si legge nella circolare n. 35/2014, saranno le Direzioni Territoriali del Lavoro, “una volta verificata la sussistenza dei requisiti previsti per l’assunzione, provvederanno a segnalare alla Direzione Generale dell’Immigrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali l’esigenza di quote, fornendo gli elementi anagrafici identificativi dei lavoratori richiesti. La Direzione Generale dopo aver riscontrato che il nominativo dei lavoratori rientri tra quelli inseriti nelle liste predisposte sulla base delle comunicazioni pervenute a conclusione dei programmi di istruzione e formazione svolti nei Paesi di origine, provvede all’attribuzione delle relative quote tramite il sistema informatizzato SILEN. La DTL rilascia a tal fine il parere di competenza necessario ai fini del successivo rilascio del nulla osta al lavoro per l’ingresso del lavoratore formato all’estero“.

Infatti, si legge nella circolare congiunta, “la quota di n. 3.000 ingressi per lavoratori che abbiano completato programmi di istruzione e formazione nei Paesi d’origine, ai sensi dell’art. 23 del T.U. sull’immigrazione, fissata dal DPCM 25.11.2013, in oggetto indicato, risulta essere stata utilizzata dagli sportelli unici per l’immigrazione (SUI) in misura fortemente ridotta (circa il 5,6% del totale della quota)“.

Si rammenta che in un primo momento (nota del Ministero del 16.3.2013) la scadenza per la presentazione delle domande era stata fissata per il 24 agosto 2014.

Le domande dovranno essere presentate in via telematica e con le procedure già indicate con nota del Ministero del 16.3.2013. (Fonte: Ministero del Lavoro)

Allegati: Il Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini di Paesi terzi

Programmi di formazione all’estero per extracomunitari residenti nei paesi di origine

Sintesi FEI 2010

sintesi FEi 2011

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement