Advertisement

 Modello Istanza riduzione pignoramento

La riduzione del pignoramento è disciplinata dall’art. 496 c.p.c. il quale testualmente stabilisce al riguardo quanto segue: “Su istanza del debitore o anche d’ufficio, quando il valore dei beni pignorati è superiore all’importo delle spese e dei crediti di cui all’articolo precedente, il giudice, sentiti il creditore pignorante e i creditori intervenuti, puo’ disporre la riduzione del pignoramento“. La riduzione del pignoramento può essere domandata e disposta d’ufficio anche prima dell’udienza di autorizzazione alla vendita. Il provvedimento che accoglie o rigetta l’istanza di riduzione del pignoramento è impugnabile con l’opposizione agli atti esecutivi ex art. 617 cpc. Presupposto necessario all’accoglimento dell’istanza di riduzione del pignoramento è che i beni pignorati siano almeno due o che si tratti di un bene divisibile in più parti.

TRIBUNALE DI [completare]

Sezione [completare]

Advertisement

Istanza per la riduzione del pignoramento

Procedura esecutiva mobiliare n. R.G.E. [completare]

promossa dal/dalla sig./sig.ra [completare],

creditore procedente

nei confronti

della società (della sig./sig.ra) [completare] in persona del suo legale rappresentante p.t., sig./sig.ra [completare] con sede in [completare], via [completare], p. iva n. [completare], rappresentata e difesa dall’avv. [completare] (c.f. [completare]) pec [completare], giusta procura a margine del presente atto, ed elettivamente domiciliata presso il suo studio in [completare] alla via [completare]

debitore

Premesso che:

1. in data [completare] la società debitrice, su istanza del/della creditore/trice sig./sig.ra, ha subito un pignoramento immobiliare [oppure: mobiliare], in forza di sentenza di condanna del [completare], n. [completare] del Tribunale di [completare] emessa in data [completare], munita di formula esecutiva in data [completare], per la somma di € [completare], con [completare: ad esempio: ipoteca iscritta sull’immobile urbano distinto al foglio [completare] part. [completare] del N.C.E.U del Comune di [completare];

2. il/la creditore/trice, oltre a pignorare il suddetto immobile, ha esteso il pignoramento su altri due immobili non ipotecati a suo favore e più precisamente su [completare, ad esempio: sul fabbricato sito in [completare] meglio identificato in catasto come segue [completare], nonché sul terreno sito in [completare] meglio identificato in catasto come segue [completare];

3. il valore dell’immobile ipotecato di cui al punto sub 1. è da solo sufficiente a garantire l’intero credito per cui si procede infatti il suo valore è pari ad € [completare], mentre il debito è pari ad € [completare], come risulta dalla sentenza di condanna n. [completare], di cui sopra;

4. il/la debitore/debitrice ha interesse a liberare dal vincolo del pignoramento parte di tali beni e precisamente [completare];

Tutto ciò premesso, la società/sig./sig.ra [completare], come in epigrafe rappresentata, difesa

CHIEDE

all’Ill.mo Giudice dell’Esecuzione, previa comparizione delle parti e sospensione della vendita, disporre la riduzione del pignoramento liberando i beni di cui sopra dal vincolo del pignoramento.

[completare con luogo, data e sottoscrizione del legale]

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments