Advertisement

Assicurazione addetti alla navigazione e pesca nei sistemi INAIL:

L’INAIL, con la circolare n. 35 del 2016, ha fornito informazioni circa l’integrazione dei servizi istituzionale relativi all’ assicurazione degli addetti alla navigazione marittima e alla pesca marittima nei sistemi dell’INAIL.

Questo si legge al riguardo nella Circolare n. 35/2016.

Integrazione dei servizi del settore della navigazione marittima e della pesca marittima
Per realizzare la completa integrazione operativa dell’assicurazione del settore della navigazione marittima con le altre gestioni assicurative affidate all’Inail dal Decreto del Presidente della Repubblica del 30 giugno 1965, n. 1124, il relativo archivio è stato ricondotto nell’archivio istituzionale generale dell’Istituto.

A tal fine si è reso necessario:

Advertisement

– trasferire l’intera base dati registrata nell’archivio Sistema Informativo Navigazione (SIN) nell’archivio ricevente;

–  realizzare un complesso di nuove funzionalità negli applicativi interni in integrazione con il sistema di gestione documentale nonché con gli altri sistemi collegati (rilascio e gestione delle credenziali di accesso, contabilizzazione dei movimenti finanziari, ecc.);

–  sviluppare nuovi servizi telematici per gli utenti del settore marittimo, in sostituzione di quelli preesistenti che interagivano solo con il SIN;

–  attualizzare e revisionare la modulistica del settore marittimo.

Con l’ultimazione delle operazioni di integrazione dal 3 ottobre 2016 tutti i servizi sono disponibili nel sito www.inail.it a eccezione del servizio online denuncia di infortunio, operativo dal 10 ottobre p.v.

Nuovi criteri di competenza territoriale dell’assicurazione del settore navigazione e pesca marittima

La gestione dei rapporti assicurativi del settore navigazione e pesca marittima, sia per quanto riguarda i premi che le prestazioni assicurative, dal 3 ottobre 2016 è ricondotta ai criteri di ripartizione della competenza territoriale applicati alle altre gestioni assicurative.

Dalla predetta data, pertanto, la competenza è stabilita come segue:

  1. per le posizioni assicurative e per i servizi a esse correlati (assicurazione dell’equipaggio, regolarità contributiva, pagamento dei premi, ruoli esattoriali, ecc.) è competente la Sede dell’INAIL nel cui ambito territoriale insiste la Sede legale dell’armatore;
  2. per gli infortuni sul lavoro e le altre prestazioni assicurative è competente la Sede nel cui territorio l’infortunato ha stabilito il proprio domicilio.

I nuovi servizi telematici trasferiscono automaticamente alla Sede competente le denunce e le altre comunicazioni a cui sono tenuti i datori di lavoro del settore marittimo in base alla vigente normativa.

In via transitoria, al fine di gestire al meglio il processo di integrazione, le Sedi compartimentali del settore navigazione e pesca marittima assicureranno il necessario supporto alle altre sedi locali per l’assicurazione degli addetti alla navigazione e alla pesca.

Si rinvia per il resto delle informazioni al testo integrale della Circolare n. 35 del 2016 consultabile cliccando sul link.

(Fonte: INAIL)

 

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Advertisement