Incentivo occupazione Mezzogiorno, nuovo finanziamento per ulteriori 302 milioni

L’ANPAL, con un comunicato in data odierna, ha reso noto il rifinanziamento per ulteriori 302 milioni di euro dell’ Incentivo Occupazione Mezzogiorno. Tale rifinanziamento permette – come si legge nel comunicato ANPAL – di sbloccare gli incentivi, che da qualche settimana erano fermi per mancanza di fondi. I datori di lavoro, che hanno visto le proprie domande respinte, potranno ripresentarle pertanto all’INPS con la usuale procedura predisposta dall’Istituto.

In pratica, l’ Incentivo Occupazione Mezzogiorno consiste in un conguaglio dei contributi previdenziali dovuti dal datore di lavoro privato per ciascuna persona assunta. Per fruire dell’incentivo è necessario presentare domanda in via telematica all’INPS, che di fatto gestisce l’incentivo (v. le indicazioni operative contenute nella Circolare n. 49 del 2018).

Relativamente all’ incentivo Occupazione Mezzogiorno, giova ricordare che esso è attivo dal 1° gennaio 2018 per l’intero anno e in continuità con l’Incentivo Occupazione Sud del 2017 e riguarda le seguenti categorie:

– lavoratori e lavoratrici di età compresa tra i 16 anni e 34 anni di età

– lavoratori e lavoratrici con 35 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

I contratti di lavoro per i quali è possibile fruire dell’incentivo sono:

Naturalmente l’incentivo è previsto anche per i contratti di lavoro a tempo parziale: in tale ipotesi l’importo sarà proporzionalmente ridotto.

Per fruire dell’ Incentivo Occupazione Mezzogiorno il contratto di assunzione deve essere sottoscritto nel periodo 1 gennaio  – 31 dicembre 2018 e l’importo massimo previsto è di 8.060,00 per persona assunta.

L’ incentivo occupazione Mezzogiorno, la cui attuazione è demandata all’INPS, riguarda le regioni Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia e prevede sgravi dei contributi a carico dei datori di lavoro privati, da fruire mediante conguaglio sui contributi Inps.

L’ incentivo occupazione, infine, è cumulabile con l’incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile di cui all’art. 1 comma 100, della legge 27 dicembre 2017, n. 205.

(Fonte: ANPAL)

Comments

comments

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: