Busta paga le istruzioni per saperla leggere

Busta paga le istruzioni per saperla leggere:

Leggere facilmente la busta paga non sarà più un mistero grazie alla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro che lo scorso 29 giugno ha messo a disposizione sul proprio sito istituzionale una Guida per consentire a tutti i cittadini che ne hanno bisogno “una facile chiave di lettura della busta paga del lavoratore” al fine di “capirne i meccanismi e le voci che vi sono contenute”.

Tale documento ha quindi come obiettivo quello aiutare a capire la busta paga, non soltanto negli elementi che la compongono, ma anche illustrando sinteticamente tutte le principali novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 relativamente alla detassazione, sgravi contributivi premi produttività, ecc.

Ecco il comunicato di accompagnamento alla Guida.

Una lettura facilitata del cedolino paga consente di capirne i meccanismi e le voci che vi sono contenute.

Fondazione Studi del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, da sempre attenta alle esigenze dei cittadini vuole fornire, attraverso questa guida, una facile chiave di lettura della busta paga del lavoratore.

Di fronte ai continui cambiamenti normativi che riguardano il mondo del lavoro leggere e capire la busta paga non è semplice, ma saperlo fare è necessario per verificare che la retribuzione sia quella che spetta in base al contratto di lavoro, vedere il numero di ore lavorate, di permessi e ferie maturate e accertare la correttezza dei contributi Inps versati dal datore di lavoro.

Questa guida si pone l’obiettivo di aiutare a capire questo documento, non fermandosi solo ad illustrare come è composta la busta paga, ma presentando in sintesi le principali novità introdotte dalla Legge di stabilità per il 2016 sulla detassazione e lo sgravio contributivo del premi di produttività.

In occasione del 7° Festival del lavoro, ecco la riedizione aggiornata della Guida, già pubblicata in passato, che comprende l’esame delle diverse voci contenute nel cedolino paga, al fine di rendere al lavoratore più agevole la comprensione della propria busta paga.

(Fonte: Fondazione Studi Consulenti del Lavoro)

 

Comments

comments

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: